Blog sulla Cannabis legale e CBD
alt="artiglio del diavolo"

Artiglio del Diavolo,Che cos’è e a Cosa Serve?

Indice

L’Artiglio del Diavolo (Harpagophytum procumbens) è una pianta perenne rampicante originaria dell’Africa meridionale nota per le sue proprietà medicinali.

I suoi principali usi e benefici includono:

Proprietà Antidolorifiche e Antinfiammatorie

L’Artiglio del Diavolo contiene diversi composti attivi, ma il più rilevante è l’arpagoside, che ha dimostrato efficaci proprietà antinfiammatorie e analgesiche.

Questi composti aiutano a ridurre l’infiammazione e il dolore associati a varie condizioni muscoloscheletriche.

  1. Dolori Articolari e Muscolari: È comunemente utilizzato per alleviare dolori reumatici, artriti, e mal di schiena grazie alle sue proprietà.
  2. Problemi Digestivi: Può essere utile per migliorare la digestione e alleviare problemi come indigestione e gonfiore.
  3. Proprietà Antinfiammatorie: Gli estratti della radice della pianta contengono arpagoside, un principio attivo con potenti effetti antinfiammatori, utile nel trattamento di infiammazioni croniche.

Artiglio del Diavolo per Dolori Articolari e Muscolari

  1. Artrosi e Artrite:
  • Benefici: Riduce il dolore e migliora la mobilità articolare in persone affette da osteoartrite e artrite reumatoide.
  • Dosaggio: Gli studi suggeriscono l’uso di estratti standardizzati contenenti 50-100 mg di arpagoside al giorno, divisi in due o tre dosi.
  1. Mal di Schiena:
  • Benefici: L’Artiglio del Diavolo è efficace nel ridurre il mal di schiena cronico grazie alle proprietà dei principi attivi contenuti.
  • Dosaggio: La dose consigliata è simile a quella per l’artrite, con circa 600-1200 mg di estratto secco al giorno.
  1. Dolori Muscolari:
  • Benefici: Può essere utilizzato per alleviare i dolori muscolari dopo l’attività fisica o a causa di tensioni muscolari.

Efficacia Clinica

Numerosi studi hanno confermato l’efficacia dell’Artiglio del Diavolo nel trattamento di condizioni infiammatorie e dolorose. Ad esempio, un’analisi di studi clinici ha mostrato che l’Artiglio del Diavolo può ridurre significativamente il dolore e migliorare la funzionalità fisica nei pazienti con osteoartrite del ginocchio e dell’anca.

Arnica Montana e artiglio del diavolo sono entrambi rimedi naturali noti per le loro proprietà anti-infiammatorie e analgesiche, ma differiscono in vari aspetti:

Origine Botanica:

  • Arnica: Proviene dalla pianta Arnica montana, una pianta perenne che cresce nelle regioni montuose dell’Europa e dell’America del Nord.
  • Artiglio del Diavolo: Harpagophytum procumbens pianta africana originaria delle regioni desertiche del Sudafrica, principalmente Namibia e Sudafrica
  • Principi Attivi:
  • Arnica: Contiene composti come l’arnicina, flavonoidi e oli essenziali che conferiscono le sue proprietà terapeutiche.
  • Artiglio del Diavolo: È ricco di arpagoside, che è il principale responsabile delle sue proprietà anti-infiammatorie e analgesiche.

Uso Tradizionale:

  • Arnica: Usata principalmente per applicazioni topiche per trattare contusioni, distorsioni, dolori muscolari e infiammazioni locali.
  • Artiglio del Diavolo: è comunemente utilizzato per alleviare dolori articolari, artrite e mal di schiena.

Modo di Azione:

  • Arnica: Funziona soprattutto riducendo il gonfiore e migliorando la circolazione sanguigna nelle aree colpite, accelerando così il processo di guarigione.
  • Artiglio del Diavolo: Agisce inibendo specifici enzimi coinvolti nell’infiammazione, riducendo quindi il dolore e l’infiammazione in modo sistemico.

In sintesi, mentre entrambi sono efficaci nel trattamento di dolori e infiammazioni, l’arnica è molto usata per in prodotti antinfiammatori come la pomata antifiammatoria topica di traumi locali. L’artiglio del diavolo è più versatile e può essere utilizzato anche internamente per trattamenti a lungo termine di condizioni infiammatorie.

Uso Tradizionale dell’Artiglio del Diavolo nella medicina tradizionale sud-africana

L’Artiglio del Diavolo è stato utilizzato per secoli nella medicina tradizionale delle popolazioni sudafricane, in particolare dai popoli San e Khoi.

Qui di seguito un approfondimento sul suo uso tradizionale:

Applicazioni Medicinali

Trattamento del Dolore:

  • Dolori articolari e muscolari: Utilizzato per alleviare i dolori artritici, reumatici e dolori muscolari. Le radici venivano essiccate (estratto secco) e preparate in infusi o decotti.
  • Mal di schiena: Un rimedio comune per il mal di schiena, era spesso utilizzato come tè medicinale.
  • Infiammazioni: Utilizzato per ridurre l’infiammazione associata a varie condizioni, comprese le ferite e le punture di insetti.
  • Febbre: Veniva impiegato per abbassare la febbre in quanto considerato un potente antinfiammatorio.

Disturbi Digestivi:

  • Problemi gastrointestinali: Tradizionalmente utilizzato per trattare disturbi come indigestione, perdita di appetito e dispepsia. Le radici venivano masticate o utilizzate per preparare tisane.

Guarigione delle Ferite:

  • Uso topico: Applicato esternamente su ferite, ulcere e piaghe per accelerare la guarigione grazie alle sue proprietà antimicrobiche.

Preparazione e Somministrazione

  • Decotti e Infusi: Le radici venivano essiccate, tagliate e bollite per preparare decotti da bere.
  • Tinture: Estratti alcolici venivano preparati immergendo le radici in alcol, utilizzati sia internamente che esternamente.
  • Impacchi: Le radici macinate venivano mescolate con acqua per creare impacchi applicati direttamente sulle aree doloranti o infiammate.

Credenze Tradizionali

  • Energia e Vitalità: Oltre ai benefici fisici, l’Artiglio del Diavolo era considerato utile per aumentare l’energia e la vitalità generale.
  • Spiritualità: In alcune culture, era utilizzato anche in rituali per protezione spirituale e per promuovere la salute spirituale.

Modernizzazione e Valorizzazione

Con il passare del tempo, la conoscenza tradizionale dell’Artiglio del Diavolo ha attirato l’attenzione della medicina moderna, portando a numerosi studi scientifici che hanno confermato molte delle proprietà medicinali attribuite a questa pianta. Oggi, l’Artiglio del Diavolo è ampiamente utilizzato in fitoterapia in tutto il mondo.

L’Artiglio del Diavolo pianta perenne, ha un lungo e rispettato utilizzo nella medicina tradizionale sudafricana, dove veniva impiegato principalmente per trattare il dolore, l’infiammazione e vari disturbi digestivi. La conoscenza e l’uso tradizionale di questa pianta hanno contribuito alla sua adozione nella medicina moderna, dove continua a essere apprezzata per le sue proprietà terapeutiche.

Artiglio del Diavolo: Benefici e Utilizzi nella Fitoterapia

Gli studi del Dr. Robert Schmidt, un ricercatore tedesco, hanno fornito evidenze significative sull’efficacia dell’artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) nel trattamento di condizioni infiammatorie e dolorose. Ecco i principali risultati e conferme degli studi condotti da Schmidt:

  1. Efficacia Antinfiammatoria e Analgesica:
  • Schmidt ha dimostrato che l’artiglio del diavolo possiede potenti proprietà antinfiammatorie e analgesiche. I suoi studi hanno evidenziato che gli estratti di questa pianta riducono significativamente l’infiammazione e il dolore associati a condizioni come l’artrite e l’artrosi.
  1. Miglioramento della Mobilità e della Funzione Articolare:
  • Gli studi hanno confermato che l’artiglio del diavolo non solo allevia il dolore ma contribuisce anche a migliorare la mobilità e la funzione articolare nei pazienti con disturbi muscoloscheletrici.
  1. Riduzione dell’Uso di Farmaci Convenzionali:
  • Schmidt ha osservato che l’uso regolare dell’artiglio del diavolo può ridurre la necessità di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e altri analgesici, diminuendo così il rischio di effetti collaterali associati a questi farmaci.
  1. Sicurezza e Tollerabilità:
  • Gli studi di sperimentazione clinica di Schmidt hanno mostrato che l’artiglio del diavolo è generalmente ben tollerato dai pazienti, con pochi effetti collaterali riportati. Tuttavia, è stato notato che può causare disturbi gastrointestinali in alcuni individui, specialmente a dosi elevate.
  1. Meccanismo di Azione:
  • Schmidt ha investigato il meccanismo di azione degli harpagosidi, i principali composti attivi nell’artiglio del diavolo. Ha scoperto che questi composti inibiscono la produzione di mediatori infiammatori, contribuendo così agli effetti antinfiammatori e analgesici osservati.

In sintesi, la ricerca clinica degli studi del Dr. Robert Schmidt hanno confermato gli usi della medicina tradizionale sud-africana fornendo solide basi scientifiche per l’uso dell’artiglio del diavolo nella gestione del dolore e dell’infiammazione e confermando la sua efficacia e sicurezza come “nuovo trattamento” terapeutico nella fitoterapia.

Artiglio del diavolo per digerire

Ecco alcune informazioni su come potrebbe essere utilizzato per problemi digestivi:

Proprietà Digestive

1.     Stimolazione dell’Appetito:

  • L’artiglio del diavolo è stato tradizionalmente usato per stimolare l’appetito. Questo può essere utile per persone con perdita di appetito o per coloro che stanno recuperando da una malattia.

2.     Azione Amara:

  • Gli estratti della radice dell’artiglio del diavolo hanno un gusto amaro, che può stimolare la produzione di succhi gastrici e bile, aiutando così il processo digestivo.

3.     Alleviamento dei Disturbi Digestivi:

  • Può aiutare con problemi come la dispepsia (indigestione), sensazione di pienezza e flatulenza.

Modalità di Utilizzo

  • Tisana e Infusi: La radice essiccata dell’artiglio del diavolo può essere utilizzata per preparare tisane o infusi. Bere una tazza di tisana alla canapa con artiglio del diavolo prima dei pasti può aiutare a stimolare la digestione.
  • Estratti Liquidi: Gli estratti liquidi possono essere aggiunti a una piccola quantità di acqua e presi prima dei pasti.

 Forme di Assunzione

  • Capsule/Compresse: Assumere capsule o compresse contenenti estratto di Artiglio del Diavolo è una modalità comoda per ottenere un dosaggio preciso.
  • Tintura: La tintura può essere assunta diluita in acqua per un’assimilazione rapida.
  • Pomata/Crema: Applicare una crema topica a base di Artiglio del Diavolo direttamente sulla zona interessata per un sollievo localizzato.

Effetti indesiderati e reazioni avverse

  • Può causare problemi digestivi in alcune persone.
  • Interazioni Farmacologiche: Consultare un medico se si assumono farmaci anticoagulanti, antinfiammatori o farmaci per il diabete.
  • Allergie e Reazioni: Interrompere l’uso in caso di reazioni allergiche e consultare un medico.
  • Gravidanza e Allattamento: L’uso non è consigliato senza supervisione del proprio medico.

Studi scientifici sull’artiglio del diavolo

Qui di seguito alcuni link a studi scientifici sull’artiglio del diavolo che puoi trovare utili:

  1. PubMed – National Center for Biotechnology Information (NCBI):
  1. National Institutes of Health (NIH):
  1. The Cochrane Library:
  • Devil’s claw for osteoarthritis and low back pain
  1. European Medicines Agency (EMA):
  1. Journal of Ethnopharmacology:

Sul nostro Blog  Lamacoppa Leaf Sciences puoi trovare ulteriori informazioni.

Acquista i nostri prodotti CBD sul nostro Cannabis Store.

CBD FAQ – Domande frequenti sul CBD

Follow us
0
    Carrello
    il tuo carrello è vuotoTorna al negozio

      Congratulations!
      You have Free shipping discount now!